Patrizia Masserini

Biografia

Patrizia Masserini, bergamasca, ha studiato alla Scuola d’Arte “A. Fantoni” di Bergamo dove vi ha insegnato pittura dal 1982 al 1993 per poi dedicarsi esclusivamente all’attività professionale. Nel 1986 l’incontro con il frate-poeta David Maria Turoldo, decisivo per la sua pittura, sfocia in una collaborazione che dà origine alla pubblicazione Parola e Immagine (1986), una cartella di poesie e opere grafiche alla quale seguirà nel 1992 l’edizione Uomo del mio tempo. Per molti anni ha prodotto una pittura che privilegia la figura femminile, con immagini graffiate, vorticanti in cromie “ostili”, in atmosfere all’insegna dell’eros e thanatos. La sua pittura si è poi sviluppata anche su paesaggi metropolitani rotti da fasci notturni di luce, di taglio cinematografico all’insegna della solitudine, del disagio, dove emergono luci che si spengono, attese silenziose e luminose, in lavori eseguiti con una perizia memorabile. Negli ultimi anni la sua notorietà ha varcato i confini nazionali esponendo in importanti mostre personali a Zagabria (Croazia), a Gand e Buxelles (Belgio), a Wuppertal Germania), a Jonesboro (Arkansas), a Hoofddorp (Olanda). Intensa la presenza delle sue opere in fiere d’arte e rassegne nazionali con diverse gallerie. Si sono occupati recentemente del suo lavoro Mauro Corradini, Maurizio Sciaccaluga e Domenico Montalto.

Prova di volo

Opera candidata nell'edizione 2020 del Premio Mestre di Pittura


Patrizia Masserini, Prova di volo,
2020, olio su tela , 80 x 95

Insieme

Opera candidata nell'edizione 2019 del Premio Mestre di Pittura


Patrizia Masserini, Insieme ,
2019, olio su tela , 75 x 90

Il treno non passa due volte

Opera candidata nell'edizione 2018 del Premio Mestre di Pittura


Patrizia Masserini, Il treno non passa due volte,
2018, olio su tela , 70 x 100

Contatti dell’autore